Ti trovi qui:OK!Blog»Mangiabio.com, l'e-commerce dei prodotti biologici.

Libera la tua scrittura. Con il free writing si può!

Mauro Negretto Scritto da 

(1 Vota)

Lasciarsi sorprendere, assecondare le idee più bizzarre, scriverle di getto così come vengono. Niente sintassi, logica, grammatica, ortografia. Questo è il free writing. Sembra tutto fuorché una tecnica di scrittura. Eppure è tra le più efficaci.

Il free writing in 5 mosse. Con una avvertenza

Il copywriter è un professionista della scrittura in grado di tradurre in modo semplice e chiaro al pubblico le strategie di comunicazione di un'azienda, un ente, una società di servizi. C'è chi ritiene che scrivere sia un dono naturale, che basti solo assecondarlo. Si sbaglia. Nella maggior parte dei casi realizzare testi efficaci richiede duro lavoro e molta pratica.

Le tecniche di scrittura, sovente guardate con sospetto da chi non scrive, ci aiutano sia a produrre testi migliori sia a scongiurare una serie di imprevisti (tra cui questo).

Semplice da imparare, il free writing richiede il rispetto di 5 regole fondamentali:

  1. analisi dell'argomento: migliore sarà il vostro studio preparatorio, migliore sarà il risultato;
  2. scaletta: le idee secondo voi più importanti e su cui andrete a scrivere;
  3. tempo di scrittura definito: 5, 10, 15 minuti. Non strafate, soprattutto finché non avrete acquisito un minimo di pratica: rischiate di stancarvi e girare a vuoto;
  4. stesura del testo: non staccate la penna dal foglio e scrivete, scrivete, scrivete! Nessuna attenzione alla forma e se vi trovate in empasse ripetete l'ultima parola scritta o sospendete per un attimo. Poi riprendete. Fidatevi del vostro istinto, non trattenetelo, dategli corda. Per quanto bizzarre alcune idee vi torneranno utili. Alla peggio taglierete dopo;
  5. revisione: rileggete con calma il testo una prima volta. Poi cominciate a sistemarlo, a tagliare e correggere. Fate del buon editing.

Ma attenzione: scrivere e correggere sono due operazioni diverse che richiedono competenze diverse. Mentre scrivete cercate di restare sul pezzo, non cedete alla tentazione di rivedere, riscrivere, aggiustare. Perdereste l'attimo e con ogni probabilità degli ottimi spunti. Solo quando avrete terminato potrete accostarvi al vostro lavoro da un'altra prospettiva e rendere il testo pubblicabile.

Perché il free writing è così potente

Imparare a scrivere, dicevamo, è fondamentale. La tecnica però è come una macchina: ci può portare lontano, ma ha bisogno di benzina. La benzina nella scrittura è la vostra passione: senza di lei nessun testo per quanto corretto, arriverà mai da nessuna parte. La passione ha ben poco di razionale: proviene da zone d'ombra di cui, spesso, non siamo neppure consapevoli. Lì si annida la nostra creatività, la nostra voce più profonda.

Ed è proprio questo che i lettori cercano in un romanzo, in un articolo, in un post: quel famoso quid che rende la nostra prosa solo nostra. Siate gli speleologi di voi stessi: questo vi insegna il free writing. E più libererete la vostra energia nella scrittura più tesori troverete. Tesori da condividere: non da tenere nascosti a tutti e, prima che agli altri, a voi stessi!

Noi, i nostri, li conserviamo qui. Fate esplodere le vostre idee!