Ti trovi qui:OK!Blog»Alberto Glicidio, l'evolversi dell'area vendite

Comprare biglietti aerei o prenotare alberghi e vacanze online su Internet: in Italia è boom. Il settore è in costante crescita.

Dott. Tomaso Trevisson Scritto da 

(0 Voti)

Sempre più italiani organizzano le proprie vacanze o i propri viaggi sul web. Crescono i siti dedicati allo scopo, con milioni di visitatori in più rispetto allo scorso anno. Quali sono i motivi di tale trend?Guardando i siti di booking, quelli delle catene alberghiere e quelli delle agenzie di viaggi virtuali, a dicembre 2009 i visitatori sono stati oltre 10 milioni, il 13% in più rispetto ai circa 9 milioni di un anno fa.


Su un totale navigatori attivi in Italia di 23,6 milioni, questo significa che il 43% degli internauti ha utilizzato la rete per organizzare i propri viaggi.
I siti di prenotazione alberghiera crescono a tassi molto sostenuti: oltre 3,7 milioni di utenti a dicembre, il 15% in più rispetto al dicembre 2008.
Una cosa interessante da notare è che l’attenzione degli utenti verso questo tipo di siti rimane molto alta e costante a partire dal mese di marzo, con l’arrivo delle vacanze pasquali e dei vari ponti di primavera, fino alla fine dell’estate. Il settore si contrae poi nei mesi di settembre, ottobre e novembre per riprendere con slancio in vista delle vacanze di Natale e di inizio anno.

Le agenzie virtuali continuano a presidiare il panorama del turismo online, con 8,5 milioni di navigatori, il 36% del totale, e una crescita dell’11% nell’anno.

Questi siti consentono agli utenti di cercare, confrontare e prenotare diverse tipologie di servizi turistici, dai pacchetti “all inclusive” ai viaggi fai da te, con l’abbinamento di alberghi, voli e noleggio di auto a propria scelta o con la possibilità di prenotare anche uno solo di questi servizi.

I siti delle compagnie aeree, che sono quelli che hanno rilevato la crescita maggiore nell’ultimo anno: oltre un milione di utenti in più in un anno, dai 3,7 milioni del 2008 ai 4,8 del dicembre 2009 (+29%).



Al contrario delle altre tipologie, i siti delle compagnie aeree registrano una stagionalità non legata alle vacanze, segno che una parte significativa dell’utenza è di tipo business, che visita questi siti per prenotare viaggi d’affari e spostamenti di lavoro: i due picchi annuali coincidono infatti con i momenti più frenetici per le aziende, ovvero a gennaio, con la ripresa delle attività dopo le vacanze natalizie, e a settembre, al rientro dalle ferie.
(continua sotto la comunicazione pubblicitaria)

Usare Internet per organizzare le proprie vacanze è sempre più diffuso tra la popolazione italiana, tant'è che anche i dati relativi ad età e sesso di chi utilizza questi servizi si vanno allineando verso una media degli utenti.

L'età degli utilizzatori prima era limitata tra i venticinque ed i trentaquattro anni, mentre adesso la concentrazione si va distribuendo tra tutte le fasce d'età.

Per quanto riguarda il sesso invece, in passato erano le donne a detenere la percentuale maggiore di utilizzo, mentre adesso gli uomini, con cinquacinque punti percentuali superano le donne, ferme al quarantacinque per cento.

Business: www.businessonline.it