Ti trovi qui:Progetti realizzati»Framentu

Google Shopping sbarca in Italia

Dott. Tomaso Trevisson Scritto da 

(0 Voti)

Da ieri è raggiungibile sul Web il portale di Google Shopping, un motore di ricerca dedicato allo shopping in Rete e pensato per comparare i prezzi dei prodotti disponibili su Internet.

Lo grafica è minimale, in tipico stile Google, per mettere al centro la famosa barra di ricerca dove digitare il prodotto del quale si vuole avere maggiori informazioni commerciali. Il layout è comunque arricchito da icone visive che descrivono le categorie degli oggetti più venduti sulla Rete e la pagina è pensata per ben adattarsi ad una navigazione da smartphone e tablet.

L'obiettivo di Google è infatti quello di rendere agevole l'individuazione dei negozi online e dei prodotti indipendentemente dal dispositivo di consultazione utilizzato, migliorando l'esperienza di shopping online anche in mobilità.

In Italia, così come in Spagna ed in Olanda dove il servizio ha avuto debutto contemporaneamente, Google Shopping giunge in un momento propizio, in quanto alcune ricerche di mercato, come quella di comScore, rilevano che nel solo mese di Gennaio, circa tre abitanti dell'UE su quattro hanno visitato un punto vendita online. Si assiste quindi ad un incremento di interesse degli europei nei confronti dell'ecommerce pari al 66%, con una media di 52 minuti di navigazione trascorsi su un sito di ecommerce.

Amy Gepfert, program manager di Google Shopping, ha infatti affermato: "Gli Europei amano fare shopping online e ci auguriamo che Google Shopping consenta agli utenti italiani di trovare i prodotti sul Web più velocemente e facilmente. Google Shopping permette di vedere un'ampia varietà di prodotti offerti da tanti negozianti diversi e di raffinare i propri risultati per poter trovare l'offerta migliore, prima di entrare nel negozio online ed effettuare l'acquisto".

BigG non pensa solo agli utenti, ma anche ai negozianti e mira a diventare un punto di riferimento per i big delle vendite online, così come per le startup.



Infatti, i retailer che vogliono incrementare le vendite possono registrarsi gratuitamente a Google Shopping, registrando la lista di prodotti direttamente sul Merchant Center di BigG.

Inoltre, chiunque investa su AdWords può usufruire delle Estensione di Prodotto, che visualizzano automaticamente le informazioni relative ad un articolo, inserite a priori dal venditore.

L'interesse di Google è però nella mobilità e nella capillarità del servizio: stando all'agenzia francesce AFP, BigG avrebbe in serbo una piattaforma per lo shopping sul territorio. In pratica, quando un cliente entra nel negozio riceve un coupon elettronico per accedere a particolari promozioni, grazie ad una piattaforma di Ingenico. Al momento del pagamento, gli utenti si avvicinano con lo smartphone al pos di Ingenico e potranno non solo pagare, grazie alla tecnologia NFC, ma vedranno riconosciuto il buono sconto elettronico ricevuto.

Insomma, Google ha reinventato Internet ed ora vuole rivoluzionare lo shopping, indipendentemente dalla natura online od offline dell'attività.