Ti trovi qui:Progetti realizzati»Framentu

Cross-channel e mobile le tendenze per lo shopping?

Dott. Tomaso Trevisson Scritto da 

(0 Voti)

Secondo la ricerca annuale Sterling Commerce, il crescente utilizzo del Mobile da parte dei consumatori retail promette un’esperienza d’acquisto cross-channel ottimale. Ai retailer non resta che investire e integrare il canale mobile.

Anche quest'anno arrivano i dati della ricerca Sterling Commerce che evidenzia come i consumatori interagiscono con i retailer. Nonostante l’attuale momento di crisi economica, le aspettative dei consumatori verso il cross-channel restano alte; inoltre, ci si aspetta un’esperienza di acquisto soddisfacente e positiva qualsiasi sia il canale utilizzato, compreso quello mobile.

La ricerca di quest’anno - realizzata su 1.024 adulti tra il 7 e il 10 gennaio 2010 sulle abitudini di acquisto negli ultimi tre mesi dell’anno scorso - si è focalizzata sul comprendere l’importanza del canale Mobile per i consumatori che è previsto aumenti da parte delle due fasce d’età comprese tra i 18/44 anni e i 45/64.

    * In media, infatti, circa un terzo (il 33%) degli intervistati tra i 18 e i 44 anni accede alle informazioni sul prodotto dai dispositivi mobili piuttosto che in negozio, mentre per la fascia che va dai 45 ai 64 anni la media è del 14%.
    * Il 35% di età tra i 18 e i 44 e il 20% tra i 45 e i 64, utilizzerebbe gli stessi dispositivi per comparare i prezzi.



“Gli acquirenti sono sempre più attenti a come spendono i propri soldi, e la crescita delle loro aspettative riguardo alla multi-canalità, deve spingere i retailer a comprendere quanto sia determinante, per catturare share di portafoglio dei propri clienti, poter offrire un’esperienza multi-canale ottimale,” afferma Jim Bengier, global retail industry executive di Sterling Commerce. “I retailer che dispongono di processi per la gestione degli ordini e per ottenere visibilità sull’inventario saranno meglio posizionati per integrare il canale mobile nell’esperienza d’acquisto offerta al consumatore, sfruttando tempestivamente il forte interesse che tali interlocutori dimostrano nei confronti di questo canale.”

Altra conferma, emersa dai risultati dell'indagine, è il desiderio dei consumatori di creare un legame tra esperienza online e punto vendita, specialmente tra le donne e i gruppi di acquirenti di fascia alta (elevato reddito e livello culturale).

In particolare:

    * L’80% degli intervistati desidera poter acquistare un articolo online e restituirlo al negozio, mentre il 67% preferisce ordinarlo online e ritirarlo in negozio.
    * Il 56% di chi acquista direttamente in negozio ha effettuato una ricerca online o ha visto il prodotto sul sito web prima di comperarlo.
    * Le donne hanno mostrato una maggiore propensione verso un comportamento d’acquisto cross-channel; il 59% afferma infatti di aver effettuato una ricerca online dell’articolo prima di averlo acquistato, mentre il 45% ha richiesto la spedizione del prodotto direttamente a casa e circa una donna su dieci afferma di aver restituito in negozio l’articolo acquistato online.